XIII Pianomaster - Sesto Concerto

XIII Pianomaster - Sesto Concerto


Arte e cultura | Concerti
Orario Inizio: 18/10/2020 @ 18 :00 Orario Fine: 18/10/2020 @ 19:30 Gravedona ed Uniti
XIII Pianomaster - Sesto Concerto

Il Festival Pianomaster giunge al termine. Il sesto concerto del Festival si terrà domenica 18 ottobre alle ore 18.00 nella meravigliosa cornice di Palazzo Gallio a Gravedona ed Uniti!

North Lake Como Classical Music Festival 2020
XXXIII Pianomaster

Carlo Balzaretti, Giulio Dario Pagano
Pianoforte quattro mani

"Sinfonie al pianoforte"

G. PUCCINI
"Capriccio sinfonico"
Trascr. per pianoforte a 4 mani di G. Frugatta

L. V. BEETHOVEN
Sinfonia n. 5 op.67
Trascr. per pianoforte a 4 mani di Schirmer
Allegro con brio
Andante con moto
Allegro
Allegro

La 5. Sinfonia op.67 di Beethoven ebbe una gestazione lunga e travagliata: ben otto anni di studio e di rielaborazione delle strutture tematiche e formali, per giungere alla perfezione formale ed espressiva che fanno di questa sinfonia. Ricostruiamo il percorso musicale ed interiore del grande compositore attraverso gli appunti e le annotazioni alla partitura originale della 5. Sinfonia op.67. Si tratta, in effetti, della composizione di Beethoven che ebbe la gestazione più lunga e travagliata: ben otto anni di studio ed elaborazione delle strutture tematiche e formali, finalizzati al concepimento del più grande capolavoro sinfonico del Classicismo Viennese.
Attraverso l'ascolto e l'analisi del celebre tema di quattro note che, secondo le parole dello stesso Beethoven, rappresenta "il destino che bussa alla porta" ripercorriamo al pianoforte il primo tempo della Sinfonia: scopriremo che l'intero svolgimento si basa unicamente sull'elaborazione musicale del tema; la perfezione dell'impianto formale caratterizza ogni nota di questo grande componimento, la cui forza evocativa penetra profondamente il nostro animo e la nostra emozionalità.
Ripercorreremo anche gli altri tempi della Sinfonia, al pianoforte, nel desiderio di rendere comprensibili ed intelligibili le diverse strutture musicali semantiche, attraverso un ascolto attivo e consapevole. 

Carlo Balzaretti, personalità musicale poliedrica, ha iniziato in giovanissima età l’attività concertistica, tenendo numerosissimi recital pianistici e cameristici, prendendo parte a trasmissioni televisive per la Rai e svolgendo un significativo ruolo nell’ambito dell’istruzione e della diffusione della musica classica in Italia.
Ha iniziato gli studi musicali all’età di quattro anni con Franca Balzaretti, diplomandosi in pianoforte e composizione, presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano con Alberto Mozzati, Paolo Bordoni, Angelo Corradini, Danilo Lorenzini e Azio Corghi, affiancando studi musicologici, umanistici e di direzione d'orchestra. 
Vincitore di primi premi assoluti in diversi concorsi nazionali (Osimo e Bologna) ed internazionali, tra i quali il "Maria Canals" di Barcellona in cui è risultato primo vincitore assoluto nel 1982, nel 1986 è stato scelto a rappresentare l'Italia, quale unico concorrente italiano, al Concorso "Eurovision Joung Musicians" di Copenhagen. Ha egualmente rappresentato l'Italia, alle rassegne "Concerti per l'Europa" del 1989 e del 1990 organizzate dalla CEE e trasmesse via satellite dalla RAI.
In oltre 40 anni di carriera Balzaretti ha suonato in buona parte d’Europa, in Asia e negli USA, partecipando a numerosi Festival internazionali (Bergamo e Brescia, "Festa Musica Pro" di Assisi e Orvieto, Maggio musicale Fiorentino, Festival internazionale Mozart 2004, "G.O.G. di Genova", Gioventù Musicale d’Italia dal 1984, Salle Gaveau-Parigi, "the Master Concert Series" in Roma, Acc. Chigiana di Siena, Società del Quartetto-Bergamo, Ente Teatro Comunale di Treviso, Teatro Olimpico di Vicenza, Filarmonica Laudamo-Messina, Ass. "Pro Musiciens" di Ginevra", Festival di Santander e Granada (Spagna),  Stagione della Sala Greppi di Bergamo, “International piano Festival Beijing”, Angelicum, Pomeriggi Musicali, Serate Musicali di Milano, Bruxelles, Rey Concert Hall in Istanbul, the National Concert Hall in Taipei-Taiwan nel 2001, nel 2002 e nel 2013, Wigmore Hall-Londra nel 2006, Festival U.Giordano nel 2009 e nel 2010, Festival internazionale di Toledo nel 2010, Varna State Philharmonic Orchestra, Stagione dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo 2010-12-14,  Festival F. Liszt-Bellagio nel 2011; nel 2013 ha debuttato in Giappone-Tokyo alla Bunkyo Civic Hall; nel 2018 all’International Music Festival di Hong Kong.
L'autorevole "Washington Post", al suo debutto al Kennedy Center di Washington nel 1993 ha così riportato:"...Carlo Balzaretti ha dato prova di essere un eccellente solista nel Concerto per pianoforte e orchestra Kv.491 di W.A.Mozart. Ha sedotto il pubblico con una solida tecnica mozartiana ed una intelligente concezione della composizione".
Vasta la sua discografia: dagli esordi del 1982 con la CGD, al "Album des 6, un pianoforte tra Verlaine e Cocteau", edito dalla DDT di Torino, “Musica da Camera di N. Rota”, l’opera omnia di G.B. Viotti, per pianoforte e flauto per la Dynamic con Mario Carbotta e diverse pubblicazioni dedicate alla musica da camera italiana per la Tactus. Nei siti online di iTunes, Spotify, Amazon, Nokia Musique, Balzaretti è presente con oltre settanta titoli.
Ha tenuto numerosi Master presso i più prestigiosi Conservatori europei e orientali
Attivo anche come compositore, I suoi brani sono stati interpretati da musicisti di fama internazionale quali il Soprano Chu Tai-Li, il clarinettista Gervase de Peyer; il celebre pianista Cyprien Katsaris che ha eseguito nelle principali città giapponesi e in Italia “11 marzo 2011” brano di Balzaretti, dedicato alle vittime dello tsunami.
È stato Direttore del Conservatorio di Brescia dal 2007. Ricopre la medesima carica presso il Conservatorio di Como dal 2014.

Giulio Dario Pagano si è avvicinato alla musica attraverso il Coro di Voci Bianche del Teatro alla Scala di Milano.
Dopo essersi diplomato brillantemente in Pianoforte al Conservatorio di Milano nel 2016, è stato ammesso al Biennio ad Indirizzo Concertistico al Conservatorio di Torino, nella classe dell’insigne pianista Anna Maria Cigoli, dove, nell’autunno 2018, si è laureato con la votazione di 110 e Lode.
È stato più volte invitato a tenere recital solistici a Milano in prestigiose manifestazioni musicali, quali, ad esempio, Pianocity Milano, Museo del Novecento a Milano; "Piano in Primo Piano", presso la Cappella dei Mercanti di Torino, Maratona Mozart "Nacht Und Tag" presso il Circolo dei Lettori a Torino, Villa Borromeo di Cassano d'Adda.
Ha vinto il primo premio al Concorso “Città di Albenga” (sia nel 2012 che nel 2014), il primo premio al Concorso “Città di Giussano” nel 2014, il secondo premio nel Concorso L. Berman di Camerino (MC) nel 2016. A luglio 2019 è risultato finalista al XXXIII Concorso Internazionale “Francesco Paolo Neglia”. Con la formazione “Trio Ponchielli” ha vinto il secondo premio nella Sez. Musica da Camera del concorso “Città di Giussano” edizione 2017.
Ha suonato il pianoforte nei Carmina Burana di C. Orff eseguiti presso il Nuovo Teatro Verdi a Montecatini Terme, la Sala Verdi del Conservatorio di Milano ed il Teatro Coccia di Novara. Ha partecipato alla produzione di Ein Deutsches Requiem di J. Brahms (rid. pianof. a quattro mani) con il coro polifonico “Romano Gandolfi” presso la Palazzina Liberty di Milano per la manifestazione MiAmOr Music Festival.
Nell’estate 2016 ha partecipato al Festival Internazionale Clara e Robert Schumann, diretto dal M° Anna Maria Cigoli, suonando sia come solista che con l’orchestra; è, inoltre, stato scelto nella rassegna "Giovani Pianisti" a partecipare al "Piano Festival Bolzano Bozen".
Ha recentemente eseguito il Primo Concerto di Felix Mendelssohn con l'Orchestra Filarmonica di Torino diretta dal M° Augustin Eckhardt presso il Conservatorio di Torino.
Svolge regolare attività come pianista accompagnatore in occasione di concerti, masterclass (M° Gaetano Siragusa, contrabbassista presso il Teatro alla Scala) e concorsi. Collabora con diversi ensemble strumentistici e corali.

Biglietto*:
Adulti € 10,00
Ragazzi 15-18 anni € 5,00
Bambini fino ai 14 anni d'età gratuito

Abbonamento*:
Adulti € 35,00
Ragazzi 15-18 anni € 18,00

*Aperitivo al termine del concerto incluso

Per garantire il distanziamento sociale i posti saranno limitati. Si consiglia la prenotazione ai seguenti contatti:
infopoint.gravedona@northlakecomo.net - Tel. +39 375 5236912 (h. 9-13/15-18 - No WhatsApp)

Organizzato da Pro Loco Gravedona in collaborazione con il Comune di Gravedona ed Uniti e la Comunità Montana Valli del Lario e del Ceresio. 
La direzione artistica del Festival è affidata a M° Maurizio Moretta.

Info:
Infopoint Gravedona ed Uniti: infopoint.gravedona@northlakecomo.net - Tel. +39 375 5236912