XXXIV Pianomaster - Quinto Concerto

XXXIV Pianomaster - Quinto Concerto


Arte e cultura | Concerti
Orario Inizio: 08/10/2021 @ 18 :00 Orario Fine: 08/10/2021 @ 19:30 Gravedona ed Uniti
XXXIV Pianomaster - Quinto Concerto

Il quinto imperdibile concerto del XXXIV Festival Pianomaster si terrà venerdì 8 ottobre alle ore 18.00, nella splendida cornice di Palazzo Gallio a Gravedona ed Uniti. 

North Lake Como Classical Music Festival 2021
XXXIV Pianomaster

Kinga Augustyn, Corrado Ruzza - Violino e pianoforte

H. WIENIAWSKI
Legende, op. 9

C. FRANCK
Sonata in La maggiore
Allegretto ben moderato
Allegro – Quasi lento – Tempo I
Recitativo - Fantasia
Ben moderato – Molto lento
Allegretto poco mosso

N. PAGANINI
Cantabile
Capriccio n. 24, op. 1 per violino solo

P. DE SARASATE
Zigeunerweisen, op. 20

Concerto realizzato con il contributo di Michael Antonello (Festival Paesaggi Musicali Toscani di San Quirico d'Orcia)
----------

Kinga Augustyn è una violinista virtuosa newyorkese. La sua discografia in costante espansione su etichette importanti come la Naxos include i Capricci di Paganini che i critici musicali considerano “convincenti come le incisioni di Perlman o Midori” e un "punto di riferimento duraturo" (Classical Net). Definita "elegante e vibrante" (The Strad Magazine) e "oltre l'incredibile, una violinista infernale!" (The Fanfare Magazine), Kinga Augustyn è spesso elogiata per le sue interpretazioni. Music Web International descrive la sua registrazione del concerto per violino di Bruch con la Janacek Philharmonic come "estremamente commovente ed espressiva", caratterizzata da "bellezza, ricchezza e morbidezza di suono”, “musica alla quale reagisce ad un livello profondamente personale ed emotivo”. Kinga Augustyn ha un vasto repertorio di oltre 40 concerti, sia standard che meno noti, e si è esibita come solista con orchestre negli Stati Uniti, in Europa e in Asia, tra cui la Deutsches Kammerorchester di Berlino, la Magdeburg Philharmonic Orchestra, la Chamber Orchestra Leopoldinum, la Wroclaw Philharmonic Orchestra e la Riverside Symphonia. Ha tenuto una tournée nei luoghi più prestigiosi della Cina come il Beijing Poly Theatre e lo Shanghai Oriental Art Center. Altri luoghi in cui ha eseguito recital o concerti da camera includono sia lo Stern Auditorium che la Weill Recital Hall alla Carnegie Hall, Alice Tully Hall, The Metropolitan Museum of Art, The Aspen Music Festival e Chicago Cultural Center. Oltre a concerti con orchestra e recital con pianoforte, esegue spesso repertorio per violino solo. Sostenitrice della nuova musica, ha inciso prime assolute spesso scritte appositamente per lei. La sua registrazione più recente e acclamata dalla critica è stata pubblicata nel 2021 dalla Centaur Records e contiene brani per violino solo del XX e XXI secolo di Krzysztof Penderecki (prima mondiale di Capriccio), Debra Kaye (prima mondiale di Turning in Time), così come altre opere significative del repertorio violinistico di Elliott Carter, Luciano Berio, Isang Yun e Grażyna Bacewicz. La sua seconda uscita per Centaur Records nel 2021 è La Pasión, che include 6 Tango-Etudes per violino solo di Astor Piazzolla. Kinga Augustyn è impegnata attivamente nella valorizzazione della musica polacca. Nel 2018, insieme alla Torun Symphony Orchestra e Mariusz Smolij, ha pubblicato su Naxos un album di prime mondiali del compositore polacco contemporaneo Romuald Twardowski (nato nel 1930). Ha inoltre inciso Polish Violin Music, un album molto apprezzato e “affascinante” (The Strad) di compositori polacchi meno conosciuti. Kinga Augustyn ha vinto premi internazionali, tra cui i primi premi all'Alexander & Buono International String Competition (NYC), Artist International Presentations (NYC), JS Bach String Competition (Zielona Gora, Polonia) e il concorso “Young Poland” 2017 in Polonia. Altri importanti riconoscimenti includono premi al Johannes Brahms International Competition (Poertschach, Austria) e al Kloster Schoental International Young Artist Competition (Kloster Schoental, Germania). Kinga Augustyn suona un violino costruito da Giuseppe Gagliano nel 1774, generosamente prestatole da un collezionista privato.

Corrado Ruzza, pianista, docente di Musica da Camera nella sede di Riva del Garda del Conservatorio Bonporti, si occupa di repertori cameristici ai quali dedica la propria attività artistica e didattica. Molte nel tempo le sue collaborazioni con importanti solisti che lo hanno portato a tenere concerti in Europa e Stati Uniti. Col violinista Domenico Nordio ha inciso un CD per Il Canale UNICEF con le maggiori composizioni di Schubert per questo duo. Il celebre soprano russo Ljuba Kazarnovskaya lo ha scelto per numerose tournée cameristiche tutto il territorio della ex-Unione Sovietica, con straordinario riscontro di pubblico e di critica. È stato pianista stabile del Museo Nazionale Giuseppe Verdi di Busseto, dove ha collaborato con i maggiori cantanti del panorama internazionale in concerti da camera. È stato inoltre pianista ufficiale, fin dalla sua fondazione, del concorso internazionale AudiMozart! per strumenti a fiato di Rovereto presieduto da Marcello Abbado. Parallelamente all’attività concertistica e didattica, Corrado Ruzza è anche musical producer e tecnico di post-produzione audio per incisioni discografiche pubblicate da tutte le maggiori etichette (Deutsche Grammophone, Decca, Brilliant, Naxos…) per artisti di fama internazionale. È particolarmente attivo nel campo della ricerca, occupandosi della valorizzazione del patrimonio meno conosciuto dell'Ottocento musicale italiano attraverso concerti, incisioni discografiche, mostre e convegni. Tra le incisioni di rilievo in prima moderna assoluta si segnalano l'opera cameristica di Giancarlo Colò e un CD con romanze su testi del letterato Andrea Maffei (librettista di Verdi), apprezzate dalla stampa specializzata nazionale. La Tactus Records gli ha affidato il progetto di pubblicazione delle opere cameristiche di Giacomo Gotifredo Ferrari, il cui primo volume eseguito dal Trio Bonporti è stato accolto con entusiasmo dalla critica che lo ha definito un disco “significativo per la notevole qualità dell’interpretazione…gli esecutori hanno saputo cogliere appieno lo spirito di questi lavori, affrontandoli con la dovuta vivacità, bellezza di suono, limpidezza e coesione…una versione degna di costituire un punto di riferimento” (Musica, 5 stelle). Ha tenuto masterclasses e conferenze per la Sacramento Youth Symphony (Stati Uniti), per l’Accademia musicale di Kuopio (Finlandia) e per l’università di Magdeburgo (Germania). È stato inoltre ospite della Summer Academy di Radovljica (Slovenia) come docente di Musica da Camera.

Biglietto:
Adulti € 10,00
Ragazzi 15-18 anni € 5,00
Bambini fino ai 14 anni d'età: gratuito

Abbonamento:
Adulti € 50,00
Ragazzi € 25,00

Per garantire il distanziamento sociale i posti saranno limitati. Si consiglia la prenotazione ai seguenti contatti:
infopoint.gravedona@northlakecomo.net - Tel. +39 0344 85005 (h. 9.00-13.00)
È necessario essere in possesso del Green Pass per partecipare al festival.

Organizzato da Pro Loco Gravedona in collaborazione con il Comune di Gravedona ed Uniti e la Comunità Montana Valli del Lario e del Ceresio. 
La direzione artistica del Festival è affidata a M° Maurizio Moretta.

Info:
Infopoint Gravedona ed Uniti: infopoint.gravedona@northlakecomo.net - Tel. +39 0344 85005 (h. 9.00-13.00)