Chiesa di Santa Maria delle Grazie

Chiesa di Santa Maria delle Grazie


Chiese Gravedona ed Uniti

La chiesa di Santa Maria delle Grazie - o chiesa del Convento - sorge in posizione dominante sul nucleo abitato di Gravedona ed Uniti in prossimità dell’antica area del castello, ergendosi sulle prime pendici dei monti che delimitano la valle del Liro. L’area di riferimento è quella pertinente all’antico feudo di San Salvatore presso la località di Pessina, il cui piccolo oratorio venne demolito nel 1467 al fine di erigere la chiesa e l’annesso convento, secondo la regola degli Eremitani di S. Agostino.
All’ampliamento e all’abbellimento della chiesa contribuì direttamente Galeazzo Maria Sforza, duca di Milano. Alla dedicazione della chiesa a Santa Maria si aggiunse quella a San Nicola da Tolentino (ricordato ogni anno il 10 settembre) come risulta dal cartiglio che sovrasta il portale d’ingresso, nel quale si legge che la chiesa venne dotata di indulgenze da Papa Sisto IV nel 1472, consacrata nel 1532 e riparata nel 1742. Una cornice a dentelli in cotto percorre l’intero perimetro della chiesa e, insieme ai portali in marmo di Musso, interrompe la semplicità delle pareti a intonaco. I due portali presentano decorazioni rinascimentali e sono sormontati da lunette con affreschi risalenti al XIV secolo.
L’interno della chiesa, tipico esempio dell’architettura “ad archi traversi”, è completamente decorato con affreschi risalenti a fine XV/inizio XVI secolo, splendidi esempi della scuola pittorica lariana del Rinascimento Lombardo.
Le tre absidi, la cui centrale presenta volte a vela, chiudono sul fondo l’ampio e suggestivo interno.
Nel pavimento si notano le lastre tombali di alcune tra le più prestigiose famiglie gravedonesi, proprietarie di cappelle e committenti degli affreschi. I principali cicli di affreschi vennero realizzati tra il 1496 e il 1520 e non vennero firmati dagli artisti che le realizzarono, artisti tra i quali si possono annoverare alcuni dei più importanti pittori all’epoca attivi sulle sponde del Lario e in Valtellina, in particolare i De Donati.


Chiusa per lavori di ristrutturazione

Chiesa di Santa Maria delle Grazie


Indicazioni stradali