Colico

Colico


Collocata nella parte più a nord della sponda orientale del Lago di Como, Colico si sviluppa a ridosso di quella che un tempo era una palude e oggi è la Riserva Naturale Pian di Spagna e Lago Mezzola. Il territorio si contraddistingue per la varietà e la bellezza dei suoi paesaggi, tra cui spicca l’imponente Monte Legnone alle sue spalle e i quattro colli di origine morenica, i tre Montecchi e la penisola di Olgiasca, che costeggiano il lago.
Un connubio tra area lacustre e montana che la rende meta ideale e ricercata per chi ama la natura, il relax e la storia ma al tempo stesso lo sport, la vita attiva e il divertimento. Grazie alla sua ventilata posizione e alle sue numerose spiagge, la cittadina è divenuta negli anni una riconosciuta località di fama internazionale per la pratica degli sport acquatici. Il Monte Legnone, con i suoi 2609 metri, è amato dagli escursionisti per gli innumerevoli percorsi per tutti i livelli di preparazione e per i panorami mozzafiato che è in grado di regalare. Per i ciclisti e i bikers la variegata rete sentieristica offre antichi tracciati a mezza costa e la pista ciclabile che conduce fino a Bormio, in Alta Valtellina.
Colico è particolarmente adatta anche per i viaggiatori che desiderano spostarsi per raggiungere città e punti d’interesse diversi: la cittadina è un importante centro di comunicazione sin dall’antichità, poiché a Colico si intersecano le strade provenienti da Lecco, dalla Valtellina e dalla Valchiavenna. Proprio per la sua posizione strategica è un’area ricca di storia, come lo dimostrano i due forti militari, il seicentesco Forte di Fuentes e il Forte Montecchio Nord, risalente alla prima guerra mondiale. Il primo fu costruito dal Conte di Fuentes durante la dominazione spagnola per controllare le vie di comunicazione, il secondo fu edificato tra il 1912 e il 1914 per chiudere la direttrice che porta verso Milano.
Da non dimenticare l'antico borgo di Fontanedo, un tempo abitato da numerose famiglie di contadini e caratterizzato dalla torre costruita nel 1357 dai Visconti sulla linea difensiva dell’Alto Lario per proteggere l’accesso al famoso “Sentiero del Viandante”.
A Colico non si trovano solo fortezze, ma anche espressioni della fede come la meravigliosa Abbazia di Piona. Situata sulla Penisola di Olgiasca e con un’eccezionale vista sulla costa occidentale del Lario, la chiesa con l’annesso suggestivo chiostro costituisce un raro esempio di architettura romanica lombarda. Altre chiese da citare per la loro testimonianza artistica sono la Chiesa di San Bernardino a Villatico e l’Oratorio di San Rocco.
Infine, lo splendido lungolago, teatro degli eventi che animano le serate estive e da cui si gode un bellissimo panorama sulla sponda ovest del lago.

Colico