Monte Legnone - Via normale

Monte Legnone - Via normale


Colico | Dervio oltre i 1000 m oltre i 10 Km 2-4 ore

Come arrivare
Per raggiungere il Rifugio Roccoli Lorla in auto partendo dall’Alto Lario: dal centro di Colico proseguire lungo la SP 72 fino a Dervio, per poi imboccare la SP 67 che conduce in Val Varrone. Giunti a Tremenico svoltare a sinistra e proseguire lungo la strada principale seguendo le indicazioni per il rifugio. Da qui la strada diventa molto stretta ma asfaltata e porta fino alla piana dove si trova il Rifugio.

Il Monte Legnone, con i suoi 2.609 m s.l.m., è la cima più alta della provincia di Lecco e del settore più occidentale delle Alpi Orobie. Con la sua imponenza domina la piana di Colico e l’Alto Lario e rappresenta lo spartiacque tra la Valtellina e la Val Varrone, adiacente alla Valsassina. Di bella forma piramidale con linee regolari, offre uno splendido panorama che abbraccia tutto l’arco Alpino.

Percorso
Dal Rifugio Roccoli Lorla (1463 m) si imbocca il sentiero alle sue spalle per il Monte Legnone. Percorso un breve tratto, al termine di una breve discesa, si seguono le indicazioni per Agrogno, continuando per il sentiero che inizia ad inerpicarsi all'interno di un bosco di larici. Nei pressi di una prima baita il sentiero diviene pianeggiante e conduce all’Alpe Agrogno (1644 m). Dopo alcuni tratti ancora pianeggianti, il percorso diventa più ripido, si sale a zig-zag fino a quando si raggiunge il punto in cui il crinale si assottiglia e diventa esposto, aggirabile grazie alla presenza di corde fisse. Oltrepassato lo sperone, si giunge al valico chiamato Porta del Merli (2129 m) e poco dopo al pianoro dov'è collocato il Bivacco Silvestri (detto anche "Cà de Legn", 2146 m). Superato il bivacco il percorso diventa impegnativo e sale con maggiore pendenza tra le rocce. Aiutati da una serie di funi metalliche in alcuni punti, si raggiunge la congiunzione della cresta ovest con la cresta nord, dov’è posto un cartello segnaletico. Si prosegue in salita verso la cima lungo la cresta attrezzata con corde fisse per via della sua esposizione e si attaccano le ultime roccette. Ancora pochi minuti di cammino e si arriva alla grande croce posta sulla vetta (2609 m, 3h30m dal rifugio), da cui è possibile ammirare gran parte dell’arco alpino, dal Monviso all’Ortles, passando per lo spettacolare Disgrazia, le cime della Val Masino, la Valle del Mera, oltre ovviamente al Lago di Como.
Si rientra per la medesima via di salita.

Punti d’appoggio
- Rifugio Roccoli Lorla (1463 m) - Località Roccoli Lorla, Comune di Introzzo (Lc) - +39 0341 875014 – Gestito dal CAI Dervio
- Bivacco Silvestri (Cà del legn): 2146 m - Comune di Tremenico (Lc) - incustodito

Note
L’escursione al Monte Legnone ha un grado di difficoltà EE e prevede un’ascesa lunga, per buona parte decisa, ripida, con tratti esposti e su roccette attrezzate con funi e gradini fissi. In presenza di neve e ghiaccio è sconsigliata la salita.
Il Monte è interessato dai venti settentrionali che spirano dalla Val Chiavenna, i quali possono rendere difficoltosa l’ascesa in giornate particolari, ma frequentemente durante la giornata l’intensità cala.

Avvertenze
Consultare il bollettino meteo prima di iniziare l’escursione


Dati percorso

Punto di partenza Rifugio Roccoli Lorla - DERVIO
Punto di arrivo Monte Legnone
Quota massima 2609 m
Dislivello 1200 m
Lunghezza 12 Km
Tempo di percorrenza Oltre 3h30 per la salita, 3h per la discesa
Difficoltà Difficile
Terreno Sentiero e traccia segnata
Periodo consigliato Giugno - ottobre

Scarica tracciato GPX